Cerca
Close this search box.

Stai preparando il Concorso Vigili del Fuoco?

Non hai mai fatto un concorso e non hai un metodo di studio?

Preparati con il METODO UNICO di Multiconcorsi!

PREPARAZIONE CONCORSI

Multiconcorsi è specializzata nella preparazione ai concorsi pubblici e privati

METODO UNICO

Preparati direttamente dove vuoi o quando vuoi con il metodo unico di Multinconcorsi.it

TUTOR DEDICATO

Tutor dedicato durante tutta la fase di preparazione

Con docenti esperti nella preparazione di Concorsi per i Vigili del Fuoco e una piattaforma e-learning sempre accessibile, inizia subito la tua preparazione per entrare nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco!

Come diventare Vigile del Fuoco?

Diventare un Vigile del Fuoco richiede una specifica preparazione e la partecipazione al concorso pubblico. È necessario seguire una procedura informatica per la domanda di partecipazione, munirsi di SPID e PEC. La preparazione può essere intrapresa anche con largo anticipo per essere pronti per le diverse fasi del concorso.

Cosa studiare per diventare Vigile del Fuoco?

Per prepararsi al concorso da Vigile del Fuoco, è importante concentrarsi su materie specifiche richieste dal concorso. Queste includono:

  • la storia d’Italia dal 1861
  • elementi di chimica
  • quesiti logico-deduttivi e analitici, inglese e informatica.

Le videolezioni e le slide di schematizzazione possono essere strumenti utili per riassumere e memorizzare i concetti chiave per la prova scritta.

Requisiti per accedere al Concorso Vigile del Fuoco

I requisiti per partecipare al concorso dei Vigili del Fuoco includono:

  • essere cittadini italiani godere dei diritti politici,
  • avere un’età compresa tra 18 e 26 anni (37 anni per volontari con almeno un anno di esperienza)
  • possedere un diploma di istruzione secondaria di secondo grado

Il concorso prevede diverse prove, tra cui scritte, di efficienza fisica, psico-fisiche e attitudinali.

Domande Frequenti

L’ultima banca dati ufficiale pubblicata per il concorso da Vigile Operativo nei Vigili del Fuoco risale al 2016 e non è più attendibile per lo studio delle prove in quanto le materie dal 2016 ad oggi sono quasi del tutto diverse.

Siccome le prove verranno svolte da remoto, l’amministrazione dei Vigili del Fuoco ha ritenuto opportuno non pubblicare nessuna banca dati.

Le prove del concorso sono le seguenti:

  • Prova scritta;
  • Accertamento dell’efficienza fisica;
  • Accertamenti psico-fisici;
  • Accertamento attitudinale.

La prova preselettiva sarà strutturata con un questionario formato da domande a risposta multipla vertente sulle seguenti materie:

  • Storia d’Italia dal 1861 ad oggi;
  • Elementi di Chimica;
  • Quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico;
  • Inglese;
  • Informatica.

L’esame prevede lo svolgimento di tre prove motorio-attitudinali, come di seguito riportate, il cui ordine di esecuzione è stabilito dalla commissione esaminatrice e può essere variato dalla commissione medesima in relazione ad esigenze organizzative:

  • PROVA 1. valutazione equilibrio, forza, coordinazione e reazione motoria;
  • PROVA 2. valutazione resistenza;
  • PROVA 3. valutazione acquaticità.

Per i dettagli delle prove sopracitate vi invitiamo a leggere l’allegato delle prove fisiche.

Prima di effettuare tutti gli accertamenti di idoneità psico fisica e attitudinale, ogni candidato dovrà presentare la documentazione sanitaria.

La verifica di questi requisiti consiste in:

  • visite mediche generiche
  • controlli specialistici
  • esami di laboratorio
  • test di personalità collettivi ed individuali
  • colloquio psicologico (se necessario anche visita psichiatrica).