Blog

Cerchi lavoro come pizzaiolo all’estero? Scopri da cosa partire!

Hai intenzione di andare a vivere fuori dai confini italiani e cerchi lavoro come pizzaiolo all’estero? Bene! Ecco perché hai fatto la scelta giusta.

La pizza, oggi patrimonio dell’UNESCO, è uno dei prodotti tipici della gastronomia italiana ed è conosciuta in tutto il mondo, per questo i nostri pizzaioli non riscontrano difficoltà nel ricercare lavoro all’estero soprattutto se hanno già competenze ed esperienze nel settore.

Quindi, cosa bisogna fare per lavorare come pizzaiolo in altri posti del mondo? Segui questi utili consigli!

Punta sulla formazione professionale.

Sicuramente il primo step è conseguire la qualifica professionale riconosciuta della Regione o dallo Stato così da poter esercitare la professione in Europa e nel resto del mondo. Questo aspetto è importante perché possedere un diploma riconosciuto e valido dal punto di vista della formazione significa portare l’arte della vera pizza italiana in posti diversi. Il diploma è un requisito fondamentale per i colloqui di lavoro ma non basta dovrai almeno conoscere l’inglese internazionale per avere maggiori opportunità.

Il nostro corso per pizzaiolo dalla durata di 4 mesi si articola in 2 lezioni alla settimana. La frequenza minima obbligatoria per accedere all’esame finale con Commissione Regionale è del 70%. I corsisti impareranno la preparazione degli impasti, delle farine e le tecniche di dosaggio e lievitazione.

Per avere maggiori info clicca qui.

Impara la lingua

Non puoi cercare lavoro all’estero senza conoscere l’inglese o almeno avere una piccola infarinatura della lingua. Per avere buone capacità di comprensione e di dialogo della lingua inglese puoi scegliere di fare un breve periodo di pratica linguistica con persone madrelingua o seguire un corso base di inglese.

Scegli il posto giusto

Svizzera, Germania, Inghilterra, Australia e America

I posti migliori dove espatriare per svolgere la professione di pizzaiolo sono sicuramente la Svizzera, a pochi passi da casa dove la ricerca di questo mestiere è alta, gli stipendi pure, si vive bene anche se la vita è cara. Le offerte di lavoro come pizzaiolo anche in Germania non mancano sia nelle piccole città che nelle grandi metropoli come Berlino, lo stipendio anche qui è sicuramente più altro rispetto a quello italiano. Se stai pensando all’Inghilterra è un po’ diverso perché la richiesta di pizzaioli è sicuramente più bassa ma saper fare la pizza tradizionale è comunque un vantaggio, lo stipendio è buono e si può far carriera considerando però che la vita londinese è cara.

Già da qualche anno però molti italiani si stanno trasferendo in Australia per intraprendere la carriera di pizzaiolo perché anche questo paese vanta più di 4 mila attività tra pizzerie e a locali per pizze d’asporto.

Stai addirittura desiderando l’America? Lavorare lì è un sogno di molti italiani, effettivamente non è una scelta sbagliata perché ci sono troppi pochi pizzaioli qualificati rispetto alle tante pizzerie italiane presenti lì, il problema è ottenere un visto di lavoro che spesso anche un posto di lavoro a tempo pieno non garantisce.

Ultimi corsi